Le religioni più diffuse al mondo

Le religioni più diffuse al mondo

Agosto 30, 2021 0 Di cx4iq6c7

Il profilo religioso del mondo sta cambiando rapidamente, guidato principalmente dalle differenze nei tassi di fertilità e dalle dimensioni delle popolazioni giovanili tra le principali religioni del mondo, nonché dalle persone che cambiano fede. Se le tendenze attuali continueranno, i cristiani rimarranno il più grande gruppo religioso entro il 2060 (32% della popolazione mondiale), ma l’Islam registrerà la crescita più rapida, con un aumento previsto dal 24% al 31% della popolazione mondiale nei prossimi quattro decenni. Secondo le proiezioni del Pew Research Center, entro il 2060 il numero dei musulmani sarà quasi pari a quello dei cristiani nel mondo.

In effetti, le differenze di fertilità tra i gruppi religiosi sono uno dei fattori chiave alla base delle attuali tendenze demografiche e saranno importanti per la crescita futura. A livello globale, i musulmani hanno il più alto tasso di fertilità di qualsiasi gruppo religioso: una media di 2,9 figli per donna, ben al di sopra del livello di sostituzione di 2,1, il minimo necessario per mantenere una popolazione stabile. Questo vantaggio di fertilità è uno dei motivi per cui ci si aspetta che i musulmani raggiungano i cristiani in numero assoluto e come quota della popolazione mondiale nei prossimi decenni.

Si prevede che le dimensioni delle popolazioni indù ed ebraiche rimarranno circa allo stesso livello nel 2060 rispetto al 2015, mentre il buddismo diminuirà. Ma è il gruppo dei “non affiliati” – atei, agnostici e altre persone che non si affiliano a nessuna religione – che dovrebbe vedere la sua importanza diminuire maggiormente su scala globale, con una quota che dovrebbe scendere di oltre tre punti , passando dal 16% nel 2015 al 13% nel 2060.